Il giubileo prima del giubileoTempo e spazio nelle civiltà mesopotamiche e dell'antico Egitto

Autori vari

-40%
Risparmi €5,60
Il giubileo prima del giubileo

Dello stesso Autore

-40%
Risparmi €5,60
Il giubileo prima del giubileo

Autori vari

Il giubileo prima del giubileoTempo e spazio nelle civiltà mesopotamiche e dell'antico Egitto

14,00 € 8,40 € Risparmi 5,60 € (40%)
Codice:ART476
Anno:2000
Pagine:90
Spese di spedizione per l’Italia 5,00 €
Vedi dettagli e opzioni di spedizione

Il giubileo prima del giubileo

Atti del Convegno internazionale del 12 febbraio 2000

Nel 1998 abbiamo dato vita al Centro Studi del Vicino Oriente, convinti della necessità e dell’urgenza di un’iniziativa che avesse come oggetto la culla della cultura classica, orientale e occidentale. Infatti, se da tempo è ormai acquisito che proprio nel Vicino Oriente si trovano le radici culturali del nostro presente, va lamentata l’assenza, a Milano e in Lombardia, di una struttura di livello universitario impegnata in modo specifico in questi studi.
Il Vicino Oriente, antico e attuale, è dunque l’oggetto dello studio, della ricerca e anche dell’impegno sociale del nostro Centro.
Questa operazione culturale non avrebbe potuto aver vita senza l’apprezzamento e la condivisione dei docenti di chiara fama che la animano, e dell’Istituto Gonzaga che la ospita. A loro, anzitutto, va il mio grazie.
Poiché la cultura del Vicino Oriente Antico è tanto ricca quanto complessa (è, di fatto, un’osmosi di culture), al nostro esordio ci siamo rivolti ai più autorevoli studiosi della cultura mesopotamica, la meno conosciuta, dando contemporaneamente voce alle maggiori culture semitiche.
Nel nostro secondo anno di vita abbiamo introdotto in modo autorevole lo studio dell’antico Egitto, insopprimibile interlocutore dell’antica Mesopotamia.
Molto è stato fatto, molto rimane da fare per completare l’impostazione della nostra ricerca. Ma l’organigramma è in crescita, in movimento.
Fermo rimane, come si è premesso, l’oggetto: il Vicino Oriente. E fermo rimane il metodo che corrisponde allo spirito della nostra iniziativa: il metodo del confronto. Confronto in forma disciplinare, all’interno di ogni cultura, affinché la specializzazione non isterilisca nell’isolamento; e confronto interdisciplinare per conoscere meglio noi stessi e gli altri, identificando i valori comuni, capendo e accettando i valori non comuni, così da favorire il dialogo civile e facilitare la comunicazione nella società multietnica in cui siamo chiamati a vivere.
L’occasione del Giubileo ha favorito la scelta del tema del nostro primo Convegno internazionale, tema peraltro centrale in ogni cultura e in ogni tempo. Il Convegno si è svolto il 12 febbraio 2000 nell’Auditorium dell’Istituto Gonzaga, e ha avuto il patrocino della Provincia di Milano.
Rinnovo il ringraziamento più sentito ai relatori e all’assessore alla Cultura, Beni culturali, della Provincia di Milano, ing. Giovanni Verga, che nel rivolgere il saluto ai convegnisti ha avuto parole di caloroso incoraggiamento per le attività del nostro Centro. I convegnisti e tutte le persone interessate trovano in questi Atti materiale di riflessione ed eventualmente di iniziazione a un’appassionante avventura del pensiero umano.

Prodotti Simili