L'arte nel Vicino Oriente anticoBellezza, rappresentazione, espressione

Autori Vari

-10%
Risparmi €1,80
L'arte nel Vicino Oriente antico

Dello stesso Autore

-10%
Risparmi €1,80
L'arte nel Vicino Oriente antico

Autori Vari

L'arte nel Vicino Oriente anticoBellezza, rappresentazione, espressione

18,00 € 16,20 € Risparmi 1,80 € (10%)
Codice:ART302
ISBN:88-8155-347-3
Anno:2006
Pagine:160
Spese di spedizione per l’Italia 5,00 €
Vedi dettagli e opzioni di spedizione

L'arte nel Vicino Oriente antico

L'arte degli antichi abitanti della Mezzaluna Fertile è lontana da noi, cresciuti nel culto del bello classico e della sua armonia.
Armonia scaturita dal felice sodalizio tra uomo e natura in cui il «canone», filtrato dalla sensibilità , appaga l'uomo e insieme, imprigionandola, semplifica, regolarizza, esalta la natura.
Un tale sodalizio coerente con una cultura antropocentrica, come è quella classica, è impensabile nelle culture che l'hanno preceduta, dell'Antico Oriente e dell'Egitto.
In esse l'arte non è indipendente, ma finalizzata a esprimere un mondo di potere e di fede che la sensibilità è inadeguata a mediare.
In esse la realtà che si vuole rappresentare non è ciò che appare, ma ciò che è.
Per esempio, per rendere il potere del faraone, la sua maestà , solennità , trionfo, in Egitto si scolpiscono statue alte come le colonne del tempio cui sono addossate; per dire stupore, venerazione, fede nel divino l'artista sumerico inventa gli occhi enormi che invadono il viso degli «Oranti».
Questa arte antica sa ignorare le immagini che la sensibilità offre e costruirne, inventarne altre asservite a una tensione interiore.
Sa «deformare» per esprimere. Perciò pensiamo che essa possa essere considerata lontana, ma non estranea, lontana ma attuale.

Prodotti Simili