Collane
  • Attualità e Storia
  • Famiglia
  • Psicologia
  • Spiritualità
  • Teologia
  • Altri Libri
  • Narrativa

Studi cattolici n. 696 - febbraio 2019

In questo numero

14/02/2019

IN QUESTO NUMERO

«La vita è oggi». L'Editoriale di Cesare Cavalleri

La scrittrice Antonia Arslan a p. 84 ci porta dentro la «galassia sommersa» della scrittura femminile italiana tra ’800 e ’900: è l’occasione per ricalibrare il giudizio su autrici come Neera, Carolina Invernizio, Matilde Serao, Marchesa Colombi, Jolanda, Sibilla Aleramo, Ada Negri, e per comprendere l’influsso non trascurabile che hanno esercitato sulla mentalità della società italiana della loro epoca, anche se a lungo misconosciuto.

Anche se trascurato dalla psicanalisi positivista, il sogno resta un elemento essenziale per affacciarsi sull’abisso dell’inconscio: a p. 94 lo psichiatra Franco Poterzio ci ricorda come l’analisi del sogno si collochi al centro di un dilemma difficilmente superabile: oggettività e intersoggettività negli studi sulla mente umana.
«Dio è concreto perché l’amore è concreto». Lo ha ripetuto Papa Francesco alla Gmg di Panama; l’intensa corrispondenza Javier Martínez-Brocal, con zoom sulla liturgia penitenziale nel carcere di Pacora, è a p. 100.

Leonardo Allodi ha incontrato Giuseppe Valditara, ordinario di Diritto privato romano, per fare chiarezza sul termine «sovranismo», espressione sempre più polarizzante: c’è chi dietro questo termine vede la «ribarbarizzazione della politica» e chi, all’opposto, riconosce in esso il fatto storico a cui le democrazie devono la loro esistenza; la conversazione di p. 106 aiuta a evitare facili e fuorvianti sovrapposizioni tra nazionalismo e sovranismo.
Ahinoi, è sempre più tempo di fake news & nazionalbullismo: Dino Basili spiega perché nella Piazza Quadrata di p. 103.

Sandro Fontana è stato un politico di rara indipendenza di giudizio: a cinque anni dalla morte, Ugo Finetti, che lo conobbe da vicino, riassume gli snodi del suo ricchissimo iter intellettuale (p. 116).
Molto ampia la proposta letteraria di questo fascicolo: a p. 108 Alessandro Rivali incontra Fernando Galardi che fotografò i licheni di Camillo Sbarbaro; abbiamo affidato il ricordo del poeta Pier Luigi Bacchini al figlio Camillo, che ha impreziosito la sua testimonianza a Sc con un inedito del padre; infine, Andrea Vannicelli racconta il «Terrore» di Anatole France a p. 114.

In libreria vola Becoming, l’autobiografia di Michelle Obama: a p. 134 Stefano Graziosi esamina l’iperattivismo dell’ex first lady facendo il punto sulle tante inquietudini che dividono il Partito democratico.
A p. 127 Silvia Stucchi recensisce Maria Regina di Scozia di Josie Rourke, il più recente film dedicato a una figura tragica ispiratrice di innumerevoli artisti.
Il Romanticismo italiano non ebbe l’ispirazione di altri Paesi europei, restando ancorato a una certa espressione di maniera: è la tesi di Michele Dolz che ha visitato per noi la grande Mostra alle Gallerie d’Italia di Milano (p. 145).

paginazione